Tra gli organismi più colorati del mare, i nudibranchi sono invertebrati di ridotte dimensioni (da 1 a 60 centimetri circa) che abitano la maggior parte delle acque superficiali del globo.

Il nome “Nudibranco”, dal latino “nudus” e dal greco “brankhia”, significa “a branchie nude”, e indica la principale caratteristica di questi particolari molluschi: la mancanza di una conchiglia esterna di protezione. Non essendo riparate dalla conchiglia, queste piccole lumache hanno  sviluppato tramite l’evoluzione sistemi alternativi di protezione: i colori, i disegni e la forma che presentano li rendono in alcuni casi quasi invisibili ai predatori nel loro ambiente; in altri casi mostrano colorazioni estremamente brillanti e i disegni più complessi che li identificano come non commestibili o velenosi (aposematismo).

 

La maggior parte di queste creature ha ciuffi di branchie posizionati all’esterno del corpo, che si ossigenano costantemente grazie alle correnti e al movimento dell’acqua, e antenne più o meno lunghe e vistose posizionate sul dorso, che rappresentano il loro principale organo di senso.

 

0 Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous reading
un arcobaleno nel mare ( II parte)
Next reading
La tartaruga verde