Hippocampus è un genere di pesci di acqua marina che comprende oltre 50 specie di pesci comunemente noti come cavallucci marini o ippocampi, a causa della forma della testa che ricorda quella di un piccolo cavallo.

I cavallucci marini, a differenza della maggior parte degli altri pesci, sono monogami stretti: una volta formata una coppia, questa rimane stabile per tutta la vita!

Gli ippocampi posseggono una caratteristica unica nel regno animale: è il maschio a partorire i piccoli al posto della femmina! I maschi infatti sono provvisti di una sacca marsupiale collocata sotto il petto, dove dopo l’accoppiamento, la femmina deposita le sue uova che spetta al maschio fertilizzare. Le uova rimangono all’interno della tasca paterna fino alla schiusa, dopo la quale i cavallucci, pienamente formati, sono pronti a fuoriuscire dal ventre paterno.

A causa della loro forma, i cavallucci marini non sono abili nuotatori e capita spesso che muoiano per affaticamento quando si trovano a nuotare in acque particolarmente mosse e agitate. Si muovono usando come propulsore una piccola pinna dorsale, alla quale imprimono fino a 35 oscillazioni al secondo. Più piccole di quella dorsale, le due pinne pettorali, poste dietro la testa, servono al cavalluccio per le manovre.

Con la sua coda prensile, si ancora alle alghe e ai coralli e usa il suo muso allungato per aspirare il plancton e i piccoli crostacei che gli fluttuano intorno. Contraddistinto da un vorace appetito, il cavalluccio non smette mai di aspirare il suo cibo e può arrivare a consumare più di 3,000 gamberetti al giorno.

0 Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous reading
Dopo le foto, vi presentiamo le migliori riprese dei cavallucci marini!
Next reading
Pesce Istrice: pungente bellezza